Regione Marche Agricoltura
Regione Marche
image03.jpg
MIGLIORAMENTO DELLA COMPETITIVITà DEL SETTORE AGRICOLO E FORESTALE MIGLIORAMENTO DELL'AMBIENTE E DELLO SPAZIO RURALE QUALITà DELLA VITA NELLE ZONE RURALI E DIVERSIFICAZIONE DELL'ECONOMIA RURALE ATTUAZIONE DELL'APPROCCIO LEADER
Voi siete qui: Home ARCHIVIO NEWS

News

LA SCIENZA IN CAMPO

Stampa  E-mail 

 

lascienzaincampo


L'evento si terrà a Milano, a Palazzo Isimbardi, venerdì 30 novembre 2012.

Cibo buono, sano e sicuro per tutti, rispettando l’ambiente con scelte sostenibili e consapevoli.
È l’obiettivo su cui si confrontano scienziati, istituzioni, esperti di agricoltura e industria nel convegno "La scienza in campo", che si svolge il 30 novembre dalle 9.00 alle 14.00, a Milano, Palazzo Isimbardi, una giornata di riflessione, con il patrocinio della Commissione europea rappresentanza a Milano, sulle sfide che attendono il pianeta per sfamare tutti i suoi abitanti.
Fra i relatori del convegno anche il Vice presidente e Assessore all’Agricoltura della Regione Marche, Paolo Petrini.


Ultimo aggiornamento ( Giovedì 29 Novembre 2012 14:48 )
 

FERMO – NUOVA TAPPA DELLA MOSTRA EXPO RURALE AL CENTRO CONGRESSI SAN MARTINO

Stampa  E-mail 

mostra_fermo_2012_01

Venerdì 9 novembre, al termine del Seminario sul Sistema Agricolo e Alimentare nelle Marche, il vice presidente Petrini e il sindaco di Fermo Nella Brambatti hanno inaugurato con il taglio del nastro la mostra “Expo Rurale Marche” dedicata alle attività svolte con il Programma di sviluppo rurale 2007-2013 ed allestita all’interno del Centro congressi San Martino.

L’Expo racconta in modo innovativo e coinvolgente come le realtà legate all’imprenditoria agricola regionale si possano trasformare in opportunità di sviluppo per tutto il territorio e per l’intero tessuto sociale marchigiano. Le istallazioni dell’Expo hanno coinvolto il centro storico di Fermo con attività di comunicazione non convenzionale, indicando il percorso per raggiungere il Centro San Martino e, allo stesso tempo, “raccontando” ciò che gli imprenditori agricoli marchigiani hanno saputo realizzare con l’aiuto della Regione e dei fondi del Programma di sviluppo rurale delle Marche.

 

VIDEO

 

FOTO

mostra_fermo_2012_02

 

mostra_fermo_2012_02

 

mostra_fermo_2012_02

 

mostra_fermo_2012_02

 

mostra_fermo_2012_02

 

mostra_fermo_2012_02

 

mostra_fermo_2012_02

 

mostra_fermo_2012_02

 

mostra_fermo_2012_02

 

mostra_fermo_2012_02

 

mostra_fermo_2012_02

 

mostra_fermo_2012_02

 

mostra_fermo_2012_02

 

mostra_fermo_2012_02

 

mostra_fermo_2012_02

 

mostra_fermo_2012_02

 

mostra_fermo_2012_02

 

mostra_fermo_2012_02

 

mostra_fermo_2012_02

 

mostra_fermo_2012_02

 

mostra_fermo_2012_02

 

mostra_fermo_2012_02

 

mostra_fermo_2012_02

 

mostra_fermo_2012_02

 

mostra_fermo_2012_02

 

mostra_fermo_2012_02

 

mostra_fermo_2012_02

 

mostra_fermo_2012_02

 

mostra_fermo_2012_02

 

mostra_fermo_2012_02

 

mostra_fermo_2012_02

 

mostra_fermo_2012_02

 

mostra_fermo_2012_02

 

 

Ultimo aggiornamento ( Martedì 20 Novembre 2012 16:19 )
 

FERMO – VERSO IL PSR MARCHE 2014-2020 “CONVERSAZIONI SUL SISTEMA AGRICOLO E ALIMENTARE NELLE MARCHE” - RAPPORTO 2012

Stampa  E-mail 

seminario_fermo_2012_01


Il sistema agricolo e alimentare marchigiano è stato al centro di un interessante e partecipato seminario dal titolo “Conversazioni sul tema Agricolo e Alimentare nelle Marche” che si è svolto venerdì 9 novembre nella suggestiva cornice del Centro Congressi San Martino a Fermo.

L’incontro, aperto dal vicepresidente e assessore all’Agricoltura della Regione Marche Paolo Petrini, ha visto il prezioso contributo di tre ricercatori. Andrea Bonfiglio, dell’Università Politecnica delle Marche, che ha posto all’attenzione del pubblico riflessioni sulla possibile attuazione delle nuove linee strategiche del Programma di sviluppo rurale 2014-2020. Andrea Arzeni – Inea – Osservatorio Agroalimentare delle Marche ha invece illustrato, in base al rapporto 2012, il quadro economico regionale ed evidenziato i fattori strutturali e produttivi per le diverse attività agricole, che contraddistinguono la realtà locale. Laura Locatelli – della Divisione Ricerche, Datacontact - ha raccolto e rappresentato i punti di vista, le riflessioni, le preoccupazioni e le attese di quanti sono direttamente interessati, con ruolo e funzioni diverse, dallo sviluppo rurale del territorio regionale.

I temi illustrati dai ricercatori Bonfiglio, Arzeni e Locatelli sono stati affrontati e discussi in un confronto aperto tra il vice presidente Petrini, gli imprenditori agricoltori, i rappresentanti di categoria e delle associazioni ambientaliste.

Scarica il comunicato stampa completo


PRESENTAZIONI

Presentazione PDF Andrea Bonfiglio

Presentazione PDF Andrea Arzeni

Presentazione PDF Laura Locatelli - Datacontact



VIDEO



Introduzione Paolo Petrini, Vice Presidente e Assessore all'Agricoltura Regione Marche


Intervento Andrea Bonfiglio, Università Politecnica delle Marche


Intervento Andrea Arzeni, Inea – Osservatorio Agroalimentare delle Marche


Intervento Laura Locatelli – Ricercatrice Area Qualitativa Divisione Ricerche, Datacontact


Dibattito con i partecipanti


Conclusioni Paolo Petrini, Vice Presidente e Assessore all'Agricoltura Regione Marche


Intervista a Paolo Petrini, Vice Presidente e Assessore all'Agricoltura Regione Marche


Intervista Laura Locatelli – Ricercatrice Area Qualitativa Divisione Ricerche, Datacontact


Intervista Cristina Martellini – Dirigente Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca – Regione Marche


Intervista Lorenzo Bisogni – Dirigente Servizio Agricoltura – Regione Marche


Intervista Marco Bolognini – Segretario Generale UIL TUCS Marche


Intervista Rodolfo Santilocchi – Professore – Università Politecnica delle Marche UNIVPM


Intervista Alberto Mazzoni – Direttore Istituto Marchigiano di Tutela Vini IMT


Intervista Paolo Laudisio – Direttore BovinMarche

 

 

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 16 Novembre 2012 15:38 )
 

AL CENTRO CONGRESSI SAN MARTINO SEMINARIO SUL SISTEMA AGRICOLO E ALIMENTARE NELLE MARCHE ED INAUGURAZIONE DELLA TAPPA FERMANA DEL PERCORSO ESPOSITIVO “EXPO RURALE MARCHE”

Stampa  E-mail 

screen_fermo


Fermo – Sarà una giornata dedicata allo sviluppo del sistema agricolo, del territorio e del tessuto sociale marchigiano quella in programma per venerdì 9 novembre a Fermo, presso il Centro Congressi San Martino, in via Leopardi 4, alle ore 15. Una tematica di grande interesse, al centro del seminario dal titolo “Conversazioni sul sistema agricolo e alimentare nelle Marche”. All’incontro, che verrà aperto dal vice presidente e assessore all’Agricoltura della Regione Marche Paolo Petrini, parteciperanno i ricercatori Andrea Arzeni, Andrea Bonfiglio e Laura Locatelli. Seguirà, alla presenza del sindaco di Fermo Nella Brambatti, l’inaugurazione (ore 17) del percorso espositivo “Expo Rurale Marche”, realizzato dalla Regione nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013.
L’Expo, allestito sempre all’interno del complesso San Martino, racconterà in modo innovativo e coinvolgente come le realtà legate all’imprenditoria agricola regionale si possano trasformare in opportunità di sviluppo per tutto il territorio e per l’intero tessuto sociale marchigiano. Le istallazioni dell’Expo coinvolgeranno anche la vicina piazza del Popolo, indicando il percorso per raggiungere il Centro San Martino e, allo stesso tempo, “raccontando” ciò che gli imprenditori agricoli marchigiani hanno saputo realizzare con l’aiuto della Regione e dei fondi del Programma di sviluppo rurale delle Marche.

Ufficio stampa – PSR MARCHE 2007-2013 - Roberto Gigli - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .


Ultimo aggiornamento ( Lunedì 12 Novembre 2012 20:22 )
 

NUOVE OPPORTUNITÀ DI SVILUPPO DEL MONDO RURALE. L’AGRICOLTURA CHE PIACE AI GIOVANI SA DI TRADIZIONE E INNOVAZIONE

Stampa  E-mail 

EVENTO_web


Un pubblico attento e numeroso, con circa 300 studenti presenti, ha fatto da cornice lo scorso 3 ottobre all’incontro dal titolo “l’agricoltura che piace ai giovani sa di tradizione e innovazione” organizzato, nell’Aula magna dell’Istituto Agrario G. Garibaldi di Macerata, dalla Regione Marche.

L’incontro è stato ricco di sollecitazioni ed esempi pratici, con le case history di imprenditori agricoli under 40, e con il convinto sostegno ai giovani in un settore decisivo e strategico come indicato dal vice presidente e assessore all’agricoltura della Regione Marche Paolo Petrini, che ha confidato agli studenti “Vengo da una realtà diversa da quella rurale, ho abitato nella costa, ho fatto studi diversi da quelli che occorrono in agricoltura e un diverso lavoro. Ma dopo 7 anni di esperienza come assessore all’Agricoltura, e avendo oggi la possibilità di leggere le nuove traiettorie di sviluppo che si configurano per il nostro territorio, ricomincerei forse proprio da qui, da un istituto agrario”.

La giornata è stata aperta dal saluto del sindaco di Macerata Romano Carancini e dall’intervento dell’assessore all’Istruzione della Provincia di Macerata Leonardo Lippi, mentre il dirigente scolastico dell’Istituto Agrario, Antonella Angerilli, ha spiegato le ragioni che rendono interessante studiare da agricoltore.
Un giovane imprenditore che dovrà farsi largo rapidamente, con preparazione e creatività in un tessuto, quello marchigiano, che come anticipato da Daniela Fusco dell’Istat, vede ancora la conduzione delle aziende agricole regionali in mano ad over 75 con un dato più alto della media nazionale. Un dato che migliora nel caso di imprese che producono bio, dop e igp, dove gli under 40 stanno emergendo.
“Proprio per agevolare l’ingresso dei giovani e la conoscenza degli strumenti in ambito rurale – ha dichiarato Flaminia Ventura dell’Ismea – Rete Rurale Nazionale - siamo attivi con azioni di supporto alle Regioni e nella diffusione di informazione soprattutto delle buone prassi. C’è necessità di ricambio generazionale ed essere imprenditore agricolo è affare serio. Bisogna rispondere alle nuove esigenze della società civile pensando in un’ottica generale. L’attività non può riferirsi solo al fabbisogno di chi la esercita ma deve produrre beni e servizi pubblici”.

L’intervento del vice presidente Petrini dal titolo “Come sostenere l’ingresso dei giovani in agricoltura e perché” ha definito l’impegno della Regione.
“Ci siamo concentrati sull’insediamento dei giovani agricoltori, per i quali si sono investiti 106 milioni, e sulle nuove aziende agricole. Gli investimenti sono stati accompagnati da informazione, formazione e consulenza, allo scopo di facilitare il processo e di superare possibili ostacoli burocratici. Oggi abbiamo esempi nelle Marche di aziende giovani e multifunzionali che possono essere un modello per tutti.
Per il futuro, con la nuova programmazione, manterremo il premio a fondo perduto per l’insediamento dei giovani in agricoltura. Per tutti gli altri punteremo decisamente sull’aggregazione di filiera. È indispensabile fare rete per essere in grado di promuovere i nostri prodotti, la qualità, le vocazioni del nostro territorio, quel racconto che comunica il prodotto e che all’estero vogliono conoscere. Continueremo a fare politiche settoriali e innovative, siamo consapevoli che ciò non basta ma sentiamo che c’è un movimento d’opinione in questo senso che rafforza l’efficacia del nostro lavoro”.

In chiusura alcuni produttori marchigiani under 40 hanno presentato le loro case history. Dall’allevamento di animali con vendita delle carni a chilometro zero dell’azienda Togni di Santa Maria Nuova (An), all’agricola Titiana di Mogliano (Mc) diretta dalla giovane Maja Gnjidic, che ha realizzato un agriturismo con cantina e casolare per i turisti esteri, all’Azienda Perella di Sassocorvaro (Pu) con il recupero di antiche cultivar di oliva e frutti locali e la coltivazione e vendita dello zafferano, per finire con l’azienda Lago delle Valle di Monte San Vito (An) con produzione orticola, progetti sulla biodiversità e recupero di un’antica specie di pomodoro giallo locale.
Tutti i progetti, sostenuti con il Programma di Sviluppo Rurale, si sono caratterizzati per specificità e creatività, elementi indispensabili per distinguere l’offerta e realizzare un progetto di successo.

Ufficio stampa – PSR MARCHE 2007-2013 - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

PRESENTAZIONI

Presentazione PDF di Daniela Fusco

Presentazione PDF di Flaminia Ventura


FOTO

immagine_1_web

immagine3_web

immagine5_web

immagine6_web

immagine10_web

immagine11_web

immagine11_web

 

VIDEO


Saluto di benvenuto Romano Carancini, Sindaco di Macerata


Saluto di benvenuto Leonardo Lippi, Assessore all'Istruzione Provincia di Macerata


Intervento Antonella Angerilli, Dirigente I.I.S. G. Garibaldi, Macerata


Intervento Daniela Fusco, Istat - Censimento Agricoltura


Intervento Flaminia Ventura, Ismea - Rete Rurale Nazionale


Intervento Paolo Petrini, Vice Presidente e Assessore all'Agricoltura Regione Marche


Intervista a Paolo Petrini, Vice Presidente e Assessore all'Agricoltura Regione Marche


Intervista a Cristina Martellini, Dirigente del Servizio Agricoltura, Forestazione e Pesca Regione Marche


Intervista ad Antonella Angerilli, Dirigente I.I.S. G. Garibaldi, Macerata


Intervista a Daniela Fusco, Istat - Censimento Agricoltura


Intervista a Flaminia Ventura, Ismea - Rete Rurale Nazionale


Case history: Maja Gnjidic / Agricola Titiana di Mogliano (Mc)


Case history: Giovanni Togni / Azienda Togni di Santa Maria Nuova (An)


Case history: Paolo Guglielmi / Azienda Lago delle Valle di Monte San Vito (An)


Case history: Germana Perella / Azienda Perella di Sassocorvaro (Pu)

Ultimo aggiornamento ( Martedì 09 Ottobre 2012 14:03 )
 

LE IMMAGINI RAPPRESENTATIVE DEL PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE MARCHE IN MOSTRA ALLA MANIFESTAZIONE URVINUM

Stampa  E-mail 

IMG_5666_web

Sabato 29 e domenica 30 settembre, nella splendida cornice del Palazzo Ducale di Urbino, si è svolta “UrVinum”, la rassegna dedicata alle grandi famiglie del vino italiano.
La Regione Marche ha allestito con le immagini utilizzate per la campagna di comunicazione  del Programma di Sviluppo Rurale l’area delle “Grandi Cucine” del Palazzo.

La suggestiva location, è stata frequentata da un vasto pubblico che si è mostrato interessato ad approfondire le iniziative legate al PSR Marche. Materiale informativo è stato distribuito da personale presente nell’area espositiva.

Nello stesso contesto, in collaborazione con l’Istituto Marchigiano di Tutela Vini ed il Consorzio dei Vini Piceni si è svolta una degustazione guidata di vini marchigiani: sia sabato che domenica, nel pomeriggio, 4 sommelier hanno fatto assaggiare al pubblico alcuni tra le migliori produzioni vinicole regionali.
Questo momento è stato particolarmente  apprezzato sia da coloro che sono giunti per scoprire la rassegna, sia dai visitatori del Palazzo Ducale, a testimonianza del sempre crescente e  qualificato interesse del pubblico verso il comparto vitivinicolo regionale.

Ancora una volta le eccellenze del territorio marchigiano si sono meritate il centro dell’attenzione, grazie al valore che esse esprimono in termini di impegno, di qualità e di bontà.

 

FOTO

IMG_5610_web

IMG_5583_web

IMG_5584_web

IMG_5648_web

IMG_5649_web

IMG_5654_web

IMG_5662_web

IMG_5663_web

IMG_5671_web

IMG_5675_web

 

VIDEO

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 05 Ottobre 2012 12:11 )
 
topolino
Altri articoli...
Pagina 9 di 16